Recensioni

Le nostre recensioni metal e rock, ma senza farsi mancare qualche interessante divagazione.

Moaning – Uneasy Laughter

Moaning – Uneasy Laughter

Dopo l’ottimo debutto nel 2018, i losangeleni Sean Solomon, Pascal Stevenson e Andrew MacKelvie tornano sul mercato con un disco che sancisce una notevole evoluzione, più sonora che compositiva. Se infatti l’approccio insiste nel richiamare nomi storici dell’originale scena new wave, già dalla prima traccia risulta evidente come le predominanti chitarre abbiano lasciato spazio ai […]

Trombe di Falloppio – Padre Abarth

Trombe di Falloppio – Padre Abarth

Ci sono voluti 14 anni perché le Trombe di Falloppio tornassero a regalare un nuovo disco a vecchi fans sempre pronti a cantare a squarciagola Duna Bianca accalcati (anzi, assembrati) sotto un palco e a giovani fans da rieducare all’umorismo dopo decenni di tremende trasmissioni televisive. Il momento è però giunto, e le aspettative non […]

Apocalyptica – Cell-0

Apocalyptica – Cell-0

Sono passati ben cinque anni dall’uscita di Shadowmaker, l’album che ha rappresentato una sorta di «svolta mainstream» con l’inserimento in formazione di un cantante fisso aprendo prospettive che però non si sono concretizzate nel decimo disco della band finlandese, intitolato Cell-0 e pubblicato lo scorso 10 gennaio. I nove brani che compongono la tracklist sono […]

Grave Digger – Fields Of Blood

Grave Digger – Fields Of Blood

A distanza di 10 anni da The Clans Will Rise Again, seguito del fortunatissimo concept Tunes Of War (datato 1996!), i germanici Grave Digger tornano a narrare le vicende storiche della Scozia medioevale. Se tale scelta rientra appieno nelle coordinate stilistiche della band guidata da Chris Boltendahl, non nascondo che l’ascolto del singolo All For […]

Kanseil – Cant del Corlo

Kanseil – Cant del Corlo

Pubblicato lo scorso 7 febbraio, questo ep mostra la formazione veneta impegnata in una tracklist acustica che compone un concept dedicato alle quattro stagioni, a raffigurare sia il ciclo della Natura che esula dal controllo umano (anche se recentemente tale principio sembra piuttosto in discussione…), sia a rappresentare l’inarrestabile movimento che determina l’ineluttabile mortalità dell’Uomo. […]

Katatonia – City Burials

Katatonia – City Burials

Il ritorno dei Katatonia dopo quattro anni di silenzio viene sancito da un disco splendido, che conferma la band svedese – se mai ce ne fosse stato bisogno – fra le realtà più solide e al tempo stesso entusiasmanti del panorama musicale grazie a brani che rimangono efficaci pur orientandosi in direzioni spesso distanti. Personalmente […]

Atlas Pain – Tales Of A Pathfinder

Atlas Pain – Tales Of A Pathfinder

Da un paio di mesi sul mercato, il secondo lavoro del gruppo lombardo rappresenta un notevole passo avanti rispetto al promettente album d’esordio. Questo Tales Of A Pathfinder non si propone infatti come un semplice disco, bensì come un viaggio che si snoda attorno al globo terracqueo alla scoperta di luoghi, culture e tradizioni sconosciute, descritte […]

Mr. Bison – Holy Oak

Mr. Bison – Holy Oak

A due anni di distanza dall’ottimo Asteroid, i livornesi Mr. Bison perfezionano le modalità del loro messaggio sonoro con un album che – poggiando su solide basi stoner – risulta arricchito da tangibili riferimenti blues e lisergici sconfinamenti nello psychedelic rock, con un’evidente indole settantiana a fungere da collante. Il risultato è un disco potente, […]

Kaunan – Forn

Kaunan – Forn

Il fenomeno musicale sviluppatosi attorno ai canoni del folk scandinavo è uno dei più proposti negli ultimi anni, con derivazioni che hanno toccato generi alquanto diversi e con risultati a volte più che eccellenti. Ma, per ovvi quanto evidenti motivi, un conto è attingere da una qualsiasi tradizione, un altro è farne parte, inteso come […]

SkeleToon – They Never Say Die

SkeleToon – They Never Say Die

Reduci da un secondo album di rilievo, che cominciava a distanziarsi dalle proprie influenze principali (su tutti, Helloween e derivati degli ultimi 30 anni), gli SkeleToon tornano a veleggiare su rive teutoniche con ​They Never Say Die​, riallacciando il rapporto col passato in una maniera che mi ha ricordato il passaggio degli Alcest fra ​Shelter […]