Recensioni

Le nostre recensioni metal e rock, ma senza farsi mancare qualche interessante divagazione.

Hell’s Guardian – Follow Your Fate

Hell’s Guardian – Follow Your Fate

Esordio davvero ben riuscito, questo del quartetto bresciano, fautore di un Melodic Death Metal che rappresenta comunque un’etichetta limitante vista l’impostazione in grado di richiamare un certo Heavy germanico (con sfumature maideniane) per solidità e concretezza. L’album si propone come un crescendo che raggiunge il suo apice nella parte centrale, con Cradle’s Lake e la […]

Gotland – Gloria Et Morte

Gotland – Gloria Et Morte

Il mio primo Fosch Fest nel ruolo di giornalista fu quello del 2011, ma la prima partecipazione al festival di Bagnatica risaliva all’anno prima, quando – nella veste di spettatore privilegiato – seguii dal backstage l’ultima edizione in cui l’evento consisteva in una sola giornata inserita all’interno di una manifestazione che offriva in più giorni […]

Taste Hematic Chains – Amigdala

Taste Hematic Chains – Amigdala

Mettiamo subito in chiaro una cosa: a me i THC piacciono, e molto.È stato amore a prima vista (anzi, a primo ascolto) durante un festival estivo in cui non penso di aver neppure respirato durante la mezz’oretta di un set pomeridiano in grado di radere al suolo tutto e tutti per potenza e intensità, smentendo […]

Blackage – Sacrificeline

Blackage – Sacrificeline

L’esordio discografico della formazione bresciana conferma le buone impressioni lasciate dal promo fatto circolare durante l’ultima edizione del Vacchen, il festival tenutosi a Rogno, in provincia di Bergamo, lo scorso Giugno. Gli otto brani più intro dell’album posizionano le proprie basi sulle coordinate del Thrash Metal Anni ’90, con evidenti assonanze con gruppi quali Machine […]

Kalevala hms – There and Back Again

Kalevala hms – There and Back Again

There and back again è il quarto lavoro in studio della band parmense Kalevala. L’album vuole essere, citando le parole del cantante Simone Casula, una “poetica del nerd”. I testi analizzano i vari modi di vivere la sfiga e l’insicurezza sfoderando una sana dose di ironia. L’album non si apre con un brano originale, ma […]

Fake Mors – Dot

Fake Mors – Dot

Nel momento in cui, nell’ormai lontanissimo 1987, il mondo venne a conoscenza di un gruppo chiamato Death grazie all’album “Scream Bloody Gore”, tutti si resero conto che le cose nel mondo della musica non sarebbero più state le stesse. La band guidata dal prematuramente scomparso Chuck Schuldiner (portato via da un tumore a soli 34 […]

Vinterblot – Nether Collapse

Vinterblot – Nether Collapse

Nether Collapse è l’album di debutto dei Vinterblot, band pagan metal di Bari già uscita nel 2010 con l’EP For Asgard. Un ottimo album, senza dubbio: epico, possente, cattivo ed estremamente dark. Il sound di questa band riesce ad evocare immagini di un mondo lontano ed oscuro, dove terribili divinità pagane regnano su foreste tetre […]

Evenoire – Vitriol

Evenoire – Vitriol

I Cremonesi “Evenoire” si erano già fatti notare nel 2009 con il loro primo Demo, “I Will Stay”, e nel 2012 è uscito Vitriol, loro primo album uscito per la Scarlet Records. Da notare la presenza in studio di alcuni ospiti di eccezione: la soprano tedesca Gaby Koss (Haggard, Equilibrium, Nota Profana) è presente in […]

Vallorch – Neverfade

Vallorch – Neverfade

Neverfade è il primo album dei Vallorch, band folk-metal veneziana che già aveva prodotto nel 2012 l’EP “Stories of north”, del quale potete trovare la recensione di Chiara Rovesti qui. Tre dei tredici brani dell’album erano già presenti nell’EP: “Voices of north”, “Silence Oblivion” e “The end”, nonostante questi ultimi due presentino testi leggermente modificati […]

StrawDaze – Senza Rotta EP

StrawDaze – Senza Rotta EP

“Senza Rotta” è il primo album degli Strawdaze, band folk-punk mantovana. I sei brani presentano un carattere decisamente festaiolo, con testi che esprimono il bisogno di libertà e la voglia di baldoria. Ricorrente è anche la figura del viaggio come ricerca interiore (“Nuova patria”, “Es-Senza Rotta”, e la malinconica “Lady Molly”). Il sound della band […]